In data 27 luglio 2019 si è tenuta la riunione presso il PRAP della Toscana-Umbria inerente l’asserita mancanza di personale presso gli uffici del medesimo Provveditorato regionale.

La UIL dal canto suo ha affermato la necessità che ancor prima di inserire, anche temporaneamente, altro personale di Polizia Penitenziaria bisogna capire quanti ve ne sono e cosa fanno concretamente.

Inoltre, è necessario avere una piattaforma che disegni gli uffici secondo il D.M. 2 marzo 2016 e successivo P.C.D. del 13.01.2017 che a distanza di due anni dalla sua promulgazione ancora nulla, è stato fatto.

Abbiamo criticato e ripetuto che la logica dell’emergenza per inserire altro personale al prap è un modo che non ci convince e non ci piace poiché dopo le procedure di assegnazione definitive del personale nelle sedi extramoenia avvenute il 16.1.2018 e la chiusura del prap Umbria, si doveva da subito riorganizzare e governare il tutto, invece si è scelta la strada più facile quella di “non decidere eattendere”.

Ovviamente come al solito altre OO.SS. presenti (Sappe - Sinappe e Cgil/fp pp) hanno condivisol’emanazione di un interpello regionale con i criteri stabiliti dal P.C.D. 09.01.2019, per l’inserimentotemporaneo per mesi sei di quattro unita di polizia penitenziaria (due da attingere della COR e due dagli istituti periferici) nonostante sanno che negli penitenziari vi è una mancanza di personale maggiore rispetto a quella degli uffici del PRAP Toscana e Umbria e che a nostro avviso oggi è inopportuno sottrarre altre risorse umane dagli istituti penitenziari che vivono una criticità maggiore.

In aggiunta hanno condiviso una mobilità interna al PRAP prima di assegnare i neo vincitori d’interpello.

Inoltre, siamo stati informati dal provveditore che è stata scelta la sede del Magazzino Vestiario e Casermaggio di Firenze come sede per l’istituendo nucleo cinofili della Polizia Penitenziaria e la sede della CC di Perugia come distaccamento per cui a breve inizieranno i lavori e sarà emanato apposito interpello per la regione Toscana-Umbria.

Come al solito lasciamo a voi ogni ulteriore riflessione a riguardo sulle nostre scelte .